Il paradiso è a Sandgate, in Australia

sandgateSi vive più a lungo, si è più sani, la vita matrimoniale è più felice, si fa più beneficenza e, soprattutto, si pagano le tasse più basse. Per chiunque voglia emigrare, questa sembra la terra promessa. Esiste realmente un posto così? Certo. Si trova in Queensland, la parte a ovest dell’Australia.

I dati ufficiali di una ricerca hanno mostrato che l’elisir di lunga vita sarebbe qualcosa contenuto nell’acqua e la città favorita, nella quale si vivrebbe meglio, è Sandgate vicino Brisbane.

Nel borgo lungo la costa 13 persone su 100 sono sopra i novanta anni. In questa area, coperta di verde, il rischio di contrarre malattie croniche come diabete, colesterolo, osteoporosi ha un tasso bassissimo e si ha il più alto numero di matrimoni e di famiglie numerose. Tutto ciò testimonierebbe una migliore qualità della vita e quindi una popolazione più felice.

Da quanto si legge su News.com, la causa di questa positività sarebbe lo spirito di comunità e la diversità economica e culturale.

L’area, lontana dal caos e dalla frenesia delle grandi città, offre uno stile di vita più rilassato e la possibilità di creare legami di amicizia più saldi. La tranquillità psicologica, un ambiente poco inquinato, un sistema economico che non opprima i cittadini con tasse troppo elevate, ne farebbero derivare benefici anche per la salute fisica.

Le persone inoltre, essendo più felici e fiduciose nel futuro, sono anche più disponibili a condividere i frutti del loro lavoro con chi ha avuto meno fortuna ed è in difficoltà. Ecco perché in questo paradiso anche le opere di solidarietà raggiungono tassi elevatissimi.

Insomma, chi è stanco di spread, stress, difficoltà nel trovare lavoro e sta pensando i spostarsi in un luogo più sano che offra maggiori opportunità per una vita migliore, potrebbe provare ad andare a Sandgate, tra sole, mare, giri in mongolfiera e rafting.

Annunci

Informazioni su scribacchione

Giornalista professionista, ex praticante presso l'Istituto per la Formazione al giornalismo nell' "Urbino ventoso" decantato dal Pascoli. Un giorno una rivista con la quale collaboravo mi chiese di scrivere una breve descrizione di me da inserire nella sezione CONTRIBUTI, ecco cosa ne uscì: "Di lei dice: “Io sono il rosso. Energia, creatività, pazzia, passionalità”. Sempre in viaggio alla ricerca della stupefacente arte dell’imperfezione. Per lei la vita è spettacolo, luce, allegria. I desideri alimentano la quotidianità. I sogni esistono per essere realizzati. Osserva il mondo e non smette mai di stupirsi di questo incanto." Ecco, infatti, io.... Osservo....

Pubblicato il dicembre 29, 2012, in Apertura, Trends and gossip con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: